shutterstock_1177680079
Per gli ascensori, una stagione d’oro negli USA
16/03/2020

2019: l’anno dei grattacieli

San_francisco

Nel corso del 2019, dal punto di vista delle nuove costruzioni, l’umanità ha guardato verso l’alto: il 2019 infatti stato un anno da record per il settore degli edifici alti, con 26 grattacieli altissimi (300 metri o più) completati. In particolare questo il secondo anno da guinness in quanto è stato superato il primato del 2018 che ha aveva fatto registrare ben 18 super-grattacieli ed è stato anche il sesto anno consecutivo in cui stato completato almeno un edificio di oltre 500 metri. Si conferma dunque la tendenza mondiale a sviluppare l’edilizia verso l’alto: nel complesso, nel 2019 sono stati completati 126 edifici di almeno 200 metri, rispetto ai 146 del 2018, con una diminuzione del 13,7%. Questo il primo anno in cui il numero complessivo di edifici completati calato rispetto alla riduzione del 2010-2011. In quel periodo il calo era stato attribuito all’effetto ritardato degli annullamenti dei progetti dovuto alla recessione del 2008. A livello macroscopico inoltre l’Asia si conferma capolista nella presenza dei grattacieli: l’anno scorso, con esclusione del Medio Oriente, è stato completato il 69% dei grattacieli, 87 sui 126 completati in tutto il mondo, di cui 57 solo in Cina (il 45% del totale). Al secondo posto sono presenti gli Stati Uniti con 14 edifici completati, l’11 % del totale del 2019. Al terzo posto il Medio Oriente con 11 completamenti. Tra le città è ancora una volta Shenzhen, in Cina, a confermarsi la metropoli più “alta”, superando il suo record per la quarta volta consecutiva, con 15 completamenti, pari all’11,9 % del totale globale. Le costruzioni alte sono il tema di un progetto di ricerca del Ctbuh (“Council on Tall Buildings and Urban Habitat”), della durata di 18 mesi, attualmente in corso. Inoltre il “Best Tall Building Worldwide”, il titolo più ambito dell’edizione 2019, è stato assegnato al Salesforce Tower, il grattacielo che ha modificato lo skyline di San Francisco, progettato dallo studio Pelli Clarke Pelli Architects. Questa nuova torre è infatti diventata in breve tempo il nuovo simbolo di San Francisco e ha modificato profondamente lo skyline urbano. La Salesforce Tower è infatti con i suoi 326 metri il grattacielo più alto della città, un edificio ultramoderno con una forma leggermente curvata e un importante struttura antisismica. È parte di un importante piano di rinnovamento urbano, realizzato a seguito della demolizione del San Francisco Transbay Terminal avvenuta nel 2011.