brasile
Il mondo ascensoristico in Brasile
10/07/2020
I complicatissimi ascensori del ponte Hong Kong-Zhuhai-Macau
10/07/2020

Il mercato degli ascensori in Africa

africa

Gli attuali scenari mondiali impongono una riflessione doverosa circa i nuovi e vecchi mercati nel settore ascensoristico: l’Africa per esempio. Con una popolazione africana che dovrebbe raddoppiare, dagli attuali 1,1 miliardi, entro il 2050, la domanda di strutture abitative e servizi associati in questo Continente è destinata a crescere rapidamente con l’aumento della popolazione urbana stimata, un potenziale fattore scatenante per il consumo di moderni ascensori residenziali. Un settore immobiliare in crescita ed una domanda crescente di servizi di ristorazione per anziani e persone diversamente abili, stanno guidando la crescita del mercato degli ascensori residenziali nell’Africa subsahariana. Inoltre, i nuovi sforzi per far rispettare i codici di costruzione finora ignorati – specialmente in Kenya, Ghana e Botswana – hanno sollevato le prospettive di un aumento della domanda di ascensori residenziali. Alcuni paesi della regione hanno anche attratto investitori locali e internazionali del settore dell’ospitalità, costruendo o pianificando nuove proprietà che richiedono questo tipo di soluzioni per la mobilità verticale. I paesi dell’Africa sub-sahariana hanno requisiti di ascensore specifici per tutte le strutture che forniscono servizi di ospitalità. Nel 2018, sono state firmate 110 nuove offerte di costruzione di hotel in Africa, con un totale di 18.655 camere, in aumento rispetto alle 94 offerte con 14.606 camere nel 2017, creando ulteriori opportunità di business. In Kenya, il tasso di urbanizzazione è cresciuto del 4,5%, superiore alla media globale del 2,5%. Il Kenya avrà il più grande mercato degli ascensori, a causa di una maggiore economia e di livelli più elevati di sviluppo delle infrastrutture e costruzione associata, dice. Altrove, c’è una spinta da parte delle agenzie statali a supervisionare gli standard di costruzione per far rispettare i codici di costruzione nazionali che sono stati in gran parte trascurati. Questa mancanza di controllo ha portato ad incidenti mortali, come il crollo degli edifici, molti nell’Africa orientale e occidentale. In Ghana, il governo ha affermato di aver pienamente abbracciato gli sforzi per attuare il codice edilizio del paese, lanciato nel 2018 dopo aver praticamente funzionato senza un codice globale da quando il paese ha ottenuto l’indipendenza nel 1957. “Fondamentalmente, è stato un libero per tutti nel edilizia e costruzioni, senza standard chiaramente definiti “, ha affermato il vicepresidente del Ghana, il dott. Mahamudu Bawumia, quando ha lanciato il Codice di costruzione del Ghana. Secondo Bawumia, l’applicazione del codice consentirà al governo di alleviare i timori di un collasso e di aumentare la sicurezza degli inquilini. Il codice richiede che tutti gli edifici residenziali di almeno quattro piani abbiano ascensori per passeggeri tra il suolo e il piano residenziale. Il Kenya ha un codice simile, ma, nonostante il frequente crollo degli edifici (specialmente nella capitale, Nairobi), è stato imposto a casaccio. Il Kenya Building Code, che il governo di Nairobi si è recentemente impegnato a far rispettare più rigorosamente, richiede che ogni edificio di almeno sei piani sia dotato di almeno un ascensore per passeggeri. Inoltre, richiede che gli edifici di oltre sei piani siano dotati di almeno un ascensore per vigili del fuoco. Il codice richiede inoltre che gli edifici di stoccaggio di grandi dimensioni (come i magazzini) più alti di 30 metri siano dotati di un “numero di ascensori per vigili del fuoco” in modo tale che nessuna parte di qualsiasi piano si trovi a più di 60 metri di distanza da tale ascensore. Il Botswana sta inoltre perseguendo la piena applicazione delle norme edilizie. Ogni hotel deve fornire un ascensore; se è più alto di tre piani, devono essere forniti almeno due ascensori (uno solo per il personale di servizio). La spinta per l’applicazione del codice edilizio potrebbe far sì che i proprietari degli edifici esistenti intraprendano il retrofit per garantire la conformità, creando così ulteriori affari per i fornitori di modernizzazione degli ascensori in tutta la regione. In Sudafrica, la scarsità di terreni disponibili per le nuove costruzioni sta incoraggiando una preferenza per gli edifici a più piani.